Mag 19

Comunicato stampa del 19/05/2013‏

Si comunica che in data 06/04/2013 è stata inviata mezzo raccomandata una lettera in cui si fa presente che da Gennaio 2013 non vengono più recapitate le lettere di invito ad effettuare lo screening al colon ai cittadini rientranti nella fascia di età 50/69 anni, un fatto considerato grave, in quanto come evidenziato dai dati del registro tumori integrato, il tumore al colon è il secondo per cause di mortalità nella provincia nissena.

L’Associazione “Vita” Onlus continua a fare il proprio dovere gratuitamente con i propri volontari nel bene della comunità, per questo ci teniamo a segnalare questo episodio, in modo tale che l’ASP invii le lettere, riprendendo da dove sospeso e non sia vanificato in grande lavoro fatto in questi due anni dall’ASP stessa e dall’Associazione. Inoltre in data 18/04/2013 le associazioni AIsc hanno inviato una lettera firmata da tutti i rappresentanti delle associazioni facenti parte, destinata al Registro Tumori Integrato, all’Assessorato Regionale alla Sanità e all’ASP di Caltanissetta, richiedendo la mappatura georeferenziata dell’incidenza tumorale del territorio del Distretto Socio Sanitario D10 in modo da poter rilevare le possibili cause e criticità collegate all’ambiente.

Entrambe le lettere inviate, ad oggi non hanno ricevuto nessuna risposta.

L’Associazione Vita ci tiene a ricordare che in questo periodo di crisi, dove vengono chiesti sacrifici dal punto di vista tributario e delle imposte, che a tali sacrifici corrispondano da parte delle istituzioni l’erogazione dei servizi in rispetto del cittadino e della sua tutela. da parte nostra rimane la disponibilità che ci ha sempre contraddistinto a lavorare insieme alle istituzioni per portare avanti la nostra missione.

 

Mussomeli, li 19/05/2013

l’Associazione “Vita” Onlus


0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Lascia un commento

Your email address will not be published.