Dic 15

Termine rinnovo quota associativa annuale

Cari Associati nel ringraziarVi per l’attività svolta nell’anno appena trascorso e nell’augurarVi uno splendido nuovo anno associativo, Si comunica che è possibile provvedere al rinnovo della quota associativa, come previsto dallo Statuto.

Si ricordano che il termine per rinnovare la quota associativa annuale all’Associazione Vita Onlus è fissato per giorni 15/01/2012 per tutti i soci iscritti tra il 30/06/2011 e il 31/01/2012.

 

Il bollettino deve contenere il Conto corrente postale: 000009582187 intestato ad
“ASSOCIAZIONE VITA ONLUS”. Ricordiamo, inoltre, di inserire nella causale la dizione “Rinnovo quota socio ordinario/studente” . L’importo è fissato in:

(la quota ha validità annuale)

Cari Soci, lo Statuto fissa i requisiti per associarsi alla VITA ONLUS.  Il modulo da riempire in ogni sua parte e da spedire al: Consiglio Direttivo ASSOCIAZIONE VITA ONLUS – Via Boccaccio, 7 – 93014 Mussomeli CL, unitamente alla fotocopia della carta d’identità e la ricevuta di versamento della quota scelta da effettuarsi a mezzo C/C POSTALE 000009582187 intestato ad ASSOCIAZIONE VITA ONLUS – Mussomeli. Ricordiamo che i soci possono partecipare alla annuale Assemblea dei Soci, con diritto di voto, ed usufruire delle iniziative a loro dedicate.

NB: inserire nella causale la dizione ”Rinnovo Quota Associativa socio ordinario”, se non si appartiene alla caregoria studente, viceversa inserire “Rinnovo Quota Associativa socio studente”. –  Modello bollettino postale socio ordinario – Modello bollettino postale socio studente

Lo statuto recita: “Sono Soci le persone fisiche maggiorenni che fanno domanda di ammissione all’Associazione, impegnandosi personalmente e gratuitamente a perseguirne gli scopi in conformità di quanto stabilito dal presente Statuto”.
Oltre a quanto sopra il socio ordinario deve versare la quota annua stabilita dal Consiglio Direttivo.
Essere soci, dunque, presuppone la responsabilità di sostenere e incrementare l’associazione in maniera continuativa, attiva e partecipativa.

Scadenze ultime

Dopo il 01 Giugno 2013 verranno a cessare tutti i servizi per i soci che non risultano in regola con la quota associativa dell’anno in corso.
L’appartenenza dell’Associazione Vita al settore delle ONLUS conferisce ai suoi sostenitori (privati, imprese, società ed enti) significativi e numerosi vantaggi fiscali:
  • Le liberalità in denaro o in natura erogate da persone fisiche o da enti soggetti ad Ires in favore delle ONLUS sono deducibili dal reddito complessivo del soggetto erogante nel limite del 10 per cento del reddito complessivo dichiarato, e comunque in misura non eccedente l’importo massimo di euro 70.000 annui (D.L. 14 marzo 2005, n. 35, convertito, con modificazioni, dalla L. 14 maggio 2005, n. 80). Per le persone fisiche ciò significa, ad esempio, che maggiore è il reddito dichiarato (e maggiore, quindi, è l’aliquota Irpef applicabile) maggiore sarà l’abbattimento dell’Irpef per effetto della deduzione.
  • In alternativa, le erogazioni liberali in denaro da parte di persone fisiche danno diritto di operare la detrazione dall’Irpef lorda nella misura del 19 per cento dell’onere sostenuto, per importo non superiore a euro 2.065,83 [art. 15, comma 1, lett. i-bis) del TUIR], mentre le erogazioni liberali in denaro effettuate da imprese sono deducibili in misura non superiore a euro 2.065,83 o al 2 per cento del reddito d’impresa dichiarato [art. 100, comma 2, lett. h) del TUIR].
Modalità di erogazione: niente contante
Poiché un eventuale versamento in contanti della liberalità non renderebbe l’operazione sufficientemente certa e trasparente, l’erogazione deve essere effettuata, ai fini della deducibilità-detraibilità, tramite banca, ufficio postale o altri sistemi di pagamento, quali carte di debito, di credito e prepagate, assegni di conto corrente o circolari.
0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Lascia un commento

Your email address will not be published.